Luigi De Laurentiis, Amministratore Unico della Ssc Bari

Prima conferenza stampa stagionale per la Ssc Bari in quel di Bedollo ove ha sede il ritiro della squadra biancorossa. A presenziarla l’amministratore unico del club, Luigi De Laurentiis. Presente anche il Ds Matteo Scala e il neo responsabile della comunicazione, Leonar Pinto oltre a varie autorità del posto.

Inevitabile partire dal calciomercato: “La società ha piani molto seri e questo calciomercato lo sta confermando – incalza De Laurentiis – siamo molto ambiziosi. Antenucci è la prima conferma di un calciatore di serie A che sposa il nostro progetto. Ma non c’è solo Antenucci tra i nuovi arrivi, posso ufficializzare anche gli arrivi di Costa, Folorunsho, Frattali, Kupisz, Scavone e Terrani. Altri colpi in arrivo? Stiamo cercando di rinforzare il reparto difensivo. “

Sul prossimo campionato di serie C: “Sarà un campionato molto difficile e competitivo e non è detto che facendo un calciomercato di prim’ordine si possa raggiungere subito l’obiettivo. La campagna abbonamenti premierà chi si è abbonato in serie D, ma ci saranno diverse novità anche per i nuovi abbonati.”.”

Ma la questione che tiene maggiormente banco tra i tifosi riguarda Ciccio Brienza: “Ciccio è il nostro capitano e lo saluto. E’ una grande bandiera del Bari e lo sarà sempre. Noi gli abbiamo prospettato un programma in cui potesse diventare responsabile delle giovanili. Il capitano ha deciso di prendersi una pausa riflessiva che comprendo vista anche l’età raggiunta. Noi lo aspettiamo a braccia aperte e gli auguriamo il meglio”.

De Laurentiis ha anche ufficializzato il nuovo incarico di Matteo Scala: “Non appena terminerà il corso da Ds sarà il nostro nuovo Direttore sportivo. ” Ed è proprio Scala che a soffermarsi sul calciomercato biancorosso: “Antenucci è solo l’inizio. L’obiettivo è creare una grande squadra all’altezza della città di Bari. Non abbiamo dovuto convincere nessuno, basta la solidità della nostra società. Operazioni col Napoli? Apparteniamo alla stessa famiglia anche se siamo due società diverse. Circa i giovani arrivati dal club azzurro, li valuteremo prima che vadano da qualche altra parte.”

Radio Biancorossa