Prima sconfitta per il Bari di Auteri, nella partita probabilmente più importante di questo avvio di campionato. Il Bari cede 0-1 contro il Foggia allo Zaccheria: brutta prova della squadra biancorossa, opaca e imbrigliata dagli uomini di Marchionni, che con umiltà e sacrificio la incartano ai galletti. Bari che sbaglia tantissimo e subisce al 41′ il goal-partita su rigore di Curcio, atterrato da Sabbione in area. Unico squillo dei biancorossi in tutta la partita un palo colpito da Antenucci alla mezz’ora. Prima del goal foggiano c’è stata un’interruzione del gioco per circa 7 minuti, a causa di un black out totale all’impianto d’illuminazione dello Zaccheria. Nella ripresa, di fatto, accade poco o nulla, se non l’espulsione all’89’ del capitano foggiano Salvi per doppia ammonizione; a nulla valgono gli inserimenti di Citro, Candellone, Semenzato, Lollo e Hamlili e il tentativo di cambio modulo da parte di Auteri. Foggia che con questa vittoria sale a quota 6 punti, mentre il Bari rimane a 14, agganciato al quarto posto dall’Avellino (che ha una partita in meno), superato a +3 dal Teramo (a parità di partite) e a +4 dalla Ternana (una partita in più dei biancorossi).

Riccardo Resta