Il Bari fa suo il big match della nona giornata: biancorossi che di forza s’impongono 2-0 sulla Ternana. Decidono nella ripresa le reti di Hamlili e Sabbione, che sfruttano a vantaggio del Bari gli episodi e legittimano la supremazia dei galletti nel secondo tempo. Prima frazione, invece, all’insegna dell’equilibrio e del nervosismo, nello scontro più importante in questo avvio di stagione. La Ternana perde la testa della classifica, scavalcata dal Potenza con 20 punti e appaiata a Monopoli e Reggina a quota 19. Il Bari sale a 17, distante appena 3 punti dai lucani capolisti.

Soddisfatto mister Vivarini: «La Ternana è una squadra ben definita, bisogna fare i complimenti ai miei giocatori che hanno fatto una grande prestazione – continua Vivarini. Dobbiamo essere più veloci nel servire gli attaccanti, più bravi in possesso. Stiamo compensando con grande volontà e qualche piazzato che ci sta aiutando».

Al settimo cielo anche Zaccaria Hamlili «Il goal più importante per me in carriera – dice il centrocampista italo-marocchino, tanto grintoso e leonino in campo quanto timido e di poche parole fuori. Ero in una buona posizione e ho subito pensato a tirare. L’importante è che la squadra giri bene, non è importante chi segna “

Riccardo Resta

Radio Biancorossa