Il Bari torna a far valere la regola del “3” fuori casa, ma stavolta con molti meno patemi rispetto alle uscite precedenti. I biancorossi passeggiano al Rocchi di Viterbo, rifilando un secco 0-3 alla Viterbese Castrense, nella prima uscita veramente convincente di questo campionato. La squadra di Auteri la chiude già nella prima frazione, andando a segno tre volte. Il Bari trova subito il vantaggio con Antenucci, che al 5′ approfitta di uno svarione della difesa rossoblù e batte il portiere Daga. La compagine allenata da Maurizi prende coraggio nella parte centrale del primo tempo, ma non riesce ad andare oltre un palo esterno colpito da Tounkara, comunque ben coperto da Celiento. Ospiti che, scampato il pericolo, trovano i due colpi per il definitivo “ko”: prima Di Cesare traduce in rete di testa un bel cross di D’Orazio da sinistra (35′), poi D’Ursi scarica dal limite un potente destro in rete dopo il suggerimento di Antenucci, proprio sul finire di frazione. Secondo tempo, invece, molto meno ricco di contenuti tecnici: nel Bari si vede in campo il nuovo arrivo Montalto, che però ha poche occasioni visti i ritmi blandi. Con questi 3 punti il Bari sale a quota 10, confermandosi al primo posto (5 goal subiti e 10 fatti in quattro giornate) nel girone C di serie C. Per la squadra di Auteri ora c’è un periodo di riposo: non si giocherà domenica con il Trapani (estromesso dal campionato), ma si tornerà in campo il 21 ottobre nell’infrasettimanale, che metterà i biancorossi di fronte al Monopoli per un insidioso derby, ancora fuori casa.

Riccardo Resta