Finisce pari e patta nell’atteso derby d’alta classifica fra Monopoli e Bari giocato al Vito Simone Veneziani. Gabbiani e galletti non riescono a farsi male, al termine di una partita dura e ben giocata da entrambe le squadre. Il Bari recrimina per non essere riuscito nel finale a sfruttare la superiorità numerica per l’espulsione di Borrelli; per i biancoverdi resta l’eredità di una partita molto ben giocata, con diverse occasioni create al cospetto della capolista. Al fischio finale il Bari sale a quota 52 punti, a -7 dalla coppia Avellino-Catanzaro, entrambe vittoriose nei loro impegni. Stasera la Virtus Francavilla potrebbe portarsi a -6 qualora vincesse il derby con il Taranto.

A partire meglio è il Bari, con la sponda di Simeri per Mallamo che calcia fuori (11′). Ma dopo la fiammata biancorossa, è subito il Monopoli ad alzare il ritmo della sfida e a mettere il Bari alle corde: i biancoverdi sfondano a sinistra e vanno alla conclusione con Langella (12′) e Bussaglia (14′), senza trovare la porta. Il Bari soffre l’intensità del centrocampo di casa, i gabbiani dominano i duelli sulle fasce ma non riescono a pungere fino in fondo. La partita si riaccende nel finale, quando due angoli creano altrettante occasioni clamorose: il Bari va vicino al goal (40′) con Gigliotti, stoppato sulla linea da Bussaglia che 3′ dopo si fa dire di no da un super riflesso di Frattali, gigantesco nel togliere la palla dalla porta con i piedi sul colpo di testa del centrocampista biancoverde.

Nella ripresa il Bari prova a uscire forte dai blocchi: i biancorossi vanno vicini al goal con l’acrobazia di Antenucci (54′) che sfiora la traversa. È l’ultima occasione per il capitano, che a sorpresa lascia il campo per l’ingresso di Cheddira. Al 76′ la partita si accende nuovamente: il neo entrato Borrelli prende due gialli nel giro di 8′ e lascia i biancoverdi in dieci uomini. Nel finale Mignani prova a giocare le carte D’Errico, Paponi e Bianco (fuori Mallamo, Simeri e Maiello) per provare a sfruttare la superiorità numerica, ma di fatto non succede più nulla. Al fischio finale Monopoli e Bari si dividono la posta, al termine di una partita godibile a cui è mancato davvero solo il goal.

Riccardo Resta